Home
Programma
Progetto Speciale
Residenze e Seminari
Partner
Downloads
Contatti
Info e Costi

COSTANTE CAMBIAMENTO 13a edizione

Direzione Artistica di Teresa Zurzolo


ESTREMI ORIENTI

dal 22 settembre al 3 ottobre
Complesso architettonico ex-Murate, Firenze

A Firenze l’arte contemporanea internazionale è in “Costante Cambiamento”!

Il Festival Costante Cambiamento porta per il 13° anno a Firenze (ex-Murate, piazza Madonna della Neve) alcuni scatti accattivanti di contemporaneità dal mondo, attraverso performance, filmati e installazioni mai viste prima in Italia. L’obbiettivo si posa stavolta sulle tradizioni e innovazioni dell’Oriente più vitale e, con ESTREMI ORIENTI, presenta poetiche di artisti giapponesi, vietnamiti e coreani che hanno tradotto al presente i linguaggi delle proprie radici.

Quella del Giappone è una tappa importante per il festival e si aggiunge ai percorsi affrontati in passato proprio nel momento in cui il Paese inizia ad attraversare un momento nodale di cambiamento per le recenti elezioni, definite da più fonti, epocali.

L’apertura del festival, il 22 settembre, dopo uno stuzzicante aperitivo (alle 19), ingresso libero) dedica una riflessione allo storico spazio carcerario fiorentino con il video Le Murate la nuova Città (20.30). Alle 21, largo all’arte contemporanea con il progetto Helena, presentazione di alcuni imperdibili video dell’artista e musicista giapponese Yuka Toyoshima (in replica il 23 e il 24). Quelle della Toyoshima sono opere in cui gli stilemi del teatro tradizionale N? vengono sviluppati in chiave moderna e, per la loro originalità e l’alto profilo artistico, hanno raggiunto un notevole interesse in Francia, stimolando persino l’attenzione dell’Unesco.

Il 25, il 26 e il 27 settembre, ritorna a Costante Cambiamento la danzatrice e coreografa coreana Eun Young Lee. Dopo aver impressionato il pubblico con le splendide creazioni di due anni fa, la Lee propone Wossou, indagine gestuale e sensoriale ispirata a tre stati emotivi: sensualità, dolcezza, incapacità. Ad accompagnarla, le peregrinazioni sonore di Guillaume Mazard, eccelso polistrumentista della band Kafka (www.myspace.com/kafkafr).

Il 30 settembre, ancora il Giappone per il progetto “Landscape of the body”. La danza del coreografo Yutaka Takei è prima di tutto un’esperienza da vivere. In ogni sua performance la dimensione rituale avvolge infatti gli spettatori di atmosfere antiche che Takei riesce a piegare responsabilmente all’oggi senza snaturarne l’essenza. Sarà per questo che la statunitense Carolyn Carlson, dal 2000, l’ha voluto per interpretare opere quali Man over Mountain, Kan Prisoner of Freedom e Tigers in the tea house. Takei per l’occasione presenterà lo spettacolo-studio Muge (senza ostacolo), ispirato all’antico testo Ganryu Keujyutsu Monogatari. L’arte del gesto viene qui esaltata nel minimalismo lento e leggero della forma. Musiche dal vivo di Yuka Toyoshima.

Ad aprire il mese di ottobre due voci del Vietnam, per creare un filo rosso con la precedente edizione. Il primo ottobre viene presentata la video-installazione di Nguyen Trinh e Nguyen Thi Ngoc Lam, Spring Comes Winter After – Hand, face, horses: una storia poetica dalla quale emergono segni simbolici e sociali del Vietnam. Il 2, painting exibition live di Trung Anh Vue, in cui il giovane artista vietnamita, in una dimensione prettamente rituale e ispirandosi ad alcune sculture che ha realizzato nel proprio Paese, mette in scena un vero e proprio happening fatto di suoni, chicchi di riso e luci soffuse, che lo aiuteranno a raggiungere la massima concentrazione. Del resto la sfida che si appresta ad affrontare sfiora l’utopia: l’artista tenterà infatti di dipingere il respiro.

Il 3 ottobre il festival si conclude con la toccante lettura Dichiarazioni del regista teatrale Alberto Rosselli (figlio dello storico Nello e nipote di Carlo Rosselli). Sono riflessioni che attraversano Paesi come la Cambogia, la Corea e il Vietnam, coinvolgendoli coralmente nella speranza di raggiungere un giorno il totale rispetto dei diritti umani.

Festival Costante Cambiamento è un progetto di:

Associazione Culturale OMFRHIDA

News

Pensieri


September 30, 2009, 1:31 pm
Da questo mondo
potremmo aspettare questo o quello,
se palazzo e capanna
non avessero fine.

Zeami Motokiyo, Semimaru

Pensieri


September 28, 2009, 3:19 pm
Mi esercito continuamente
Mi esercito al niente
Fino al mio cuore puro

Mariangela Gualtieri, Antenata

Pensieri


September 25, 2009, 1:55 pm
Si sappia che in ogni cosa è nel punto critico in cui si equilibrano lo yin e lo yang che si attua la perfezione.

Zeami Motokiyo

Pensieri


September 23, 2009, 4:53 pm
Quello che appassisce
senza che le apparenze lo tradiscano,
è il fiore che sta nel cuore
negli uomini del mondo.


Ono no Komachi

Downloads


September 17, 2008, 3:51 pm
è disponibile nella sezione Downloads i nuovi file da poter scaricare con il logo, il libretto e i dekstop wallpaper del festival.

Vi invitiamo inoltre a visitare il nostro album fotografico all'indirizzo: http://www.flickr.com/ photos/ costantecambiamento/

Conferenza Stampa


September 13, 2008, 11:43 am
La conferenza stampa del Festival Costante Cambiamento 2009 si terrà mercoledì 16 settembre alle ore 12.00 presso l'Istituto Francese di Firenze in Piazza Ognisanti, 2.

<< Previous |    [1]  [2]  [3]    | Next >>
Slideshow












Slideshow
Facebook
myspace
flickr
Youtube